Saturday, June 16, 2007

Ecco i risultati

Ecco, finalmente, un esempio dei risultati del family day... e sopratutto un esempio da seguire, messo in pratica da uno dei sostenitori più accaniti della giornata delle famiglie "naturali"!

ROMA - Il leader di Alleanza Nazionale Gianfranco Fini e la moglie Daniela Di Sotto hanno deciso di avviare le procedure per la separazione consensuale. La notizia è stata riferita dall'avvocato Giulia Bongiorno, che assiste i due coniugi.

"Ho ricevuto mandato dall'on. Gianfranco Fini e dalla signora Daniela Di Sotto - ha detto il legale - di assisterli in questa delicata fase, in cui hanno maturato, con sofferenza, la decisione di una separazione consensuale".

"Percorsi di vita differenti hanno determinato un progressivo allontanamento, che, se non ha minimamente intaccato i sentimenti di stima e affetto reciproci - ha concluso Giulia Bongiorno -, rende tuttavia impossibile continuare il rapporto coniugale con la serenità e lo spirito di condivisione necessari".

1 Comments:

At 2:08 pm, Anonymous luna e sara said...

Amici e Amiche carissimi/e,

ancora una volta ci troviamo qui a scrivere una lettera da far girare per aiutare il nostro documentario a uscire fuori da quei cassetti chiusi a chiave.
Sono passate 2 settimane dalla proiezione del documentario a Bologna al centro VAG61, sono passate settimane dalla proiezione del documentario Sex and Crimes in Vatican, e già non se ne parla più.
Ancora una volta abbiamo potuto vedere e capire quanto potere abbia il grande circo mediatico che ha creato un caso e montato una strategia mediatica per far si che alla fine di tutto la televisione di stato acquistasse questo documentario e creasse il caso se mandarlo in onda oppure no. Ci troviamo difronte ad un'italia anancronistica, ad un italia che si trova per certi aspetti fuori da un sistema di informazione indipendente che esiste in altri paesi della comunità europea.
Forse dobbiamo lasciar perdere l'italia e puntare ad una distribuzione estera, oppure dobbiamo lasciar perdere l'idea di una distribuzione e mettere gratis il documentario in internet.....forse dobbiamo farcene una ragione e capire che in italia per giovani autori sconosciuti e non guidati da un sistema di sponsor e spinte mediatiche non c'è spazio, non esiste un piccolo spiraglio di luce.
Allora adesso ci chiediamo che fare? come agire? come portare avanti questo progetto? forse la cosa migliore è farci aiutare da chi come noi vuole portare avanti la verità, la battaglia per i diritti di informazione.
Stiamo meditando sul dafarsi, stiamo prendendo tempo e capire quale mossa fare...siamo abbastanza perplesse ma come diciamo sempre Vinceremo!!!
bene la cosa che potete fare per aiutarci è visitare il sito www.predicabeneratzolamale.org , organizzare più proiezioni possibili, far girare la voce, un passaparola costante dal basso.
che fare? adesso lo chiediamo a voi....qualche consiglio dalla rete???
per l'estate e l'autunno stiamo organizzando svariate proiezioni seguite da dibattiti, forse con tono pacato risveglieremo un pò di persone, bho chissà-----
la cosa strana è che gente che predica bene per i diritti e addirittura ha fatto tante promesse...poi alla fine ha ratzolato male.....

grazie per aver finito di leggere questa mail, grazie sempre per la disponibilità e il tempo che ci dedicate.
aspettiamo prorposte di proiezioni...forse solo facendoci sentire qualcuno potrà accorgersi di noi.
Grazie
all the best
Luna e Sara

 

Post a Comment

<< Home